Marca Temporale

La Marca Temporale è il servizio che consente di attribuire data e ora certe ai documenti informatici.
Il servizio di marcatura temporale è generato da una Time Stamping Authority (TSA), ossia una Terza parte fidata, la quale attesta l’effettiva esistenza del documento nel preciso momento della generazione della Marca Temporale stessa.

La Marca Temporale associa perciò data e ora, certe, ad un documento informatico, dandogli validità legale opponibile a terzi, secondo la normativa vigente (cfr. Art. 20, comma 3 Codice dell’Amministrazione Digitale Dlgs 82/2005).
La Marca Temporale può essere applicata sia su documenti non firmati digitalmente, garantendone però la collocazione temporale, che su documenti ai quali è stata apposta la firma digitale. In quest’ultimo caso, la Marca Temporale assicura la validità nel tempo nel caso in cui il relativo Certificato risulti essere scaduto, purché la Marca sia stata apposta prima della scadenza del Certificato di Firma stesso.
Secondo quanto previsto nell’articolo 49 del Dpcm del 30/03/2009, le Marche Temporali emesse devono essere conservate in appositi archivi per un periodo di almeno 20 anni.
La Marca Temporale è perciò un’ulteriore garanzia digitale ed è destinata ai professionisti, alle pubblica amministrazione, alle imprese private, alle associazioni, che hanno la necessità di apporre la data e l’ora certe ad un documento digitale.

Come Funziona

L’Ente Certificatore Accreditato, detto anche Time- Stamping Authority (TSA) eroga la Marca Temporale nel seguente modo:

  • nel momento in cui il cliente applica la Marca Temporale ad un documento, viene inviata una richiesta alla TSA; tale richiesta contiene una serie di informazioni tra le quali anche il digest (impronta);
  • la TSA genera la Marca temporale e la restituisce al cliente, dopo aver verificato la correttezza della richiesta.

Le informazioni contenute nella Marca Temporale sono:

  • data/ora di generazione;
  • impronta del documento;
  • identificativo della TSA;
  • firma digitale della TSA;
  • informazioni accessorie.

E’ possibile marcare qualunque file digitale o reso tale dopo la scansione e preferibilmente in formato PDF, ossia file statici, per garantire la validità temporale. Se ad un file non statico, es. estensione.doc, viene applicata la Marca Temporale e successivamente vengono effettuate modifiche al file, si rischia la perdita della marcatura temporale.

I vantaggi

La Marca Temporale assicura la certificazione nel tempo di un documento con il solo utilizzo di un computer, risparmiando tempo.
Il servizio di marcatura temporale permette di:

  • dimostrare la data di esistenza del documento elettronico marcato;
  • estendere nel tempo la validità di un documento informatico, al di là della data di scadenza del certificato di firma digitale;
  • rispettare i requisiti di legge relativi alla conservazione sostitutiva e alla fatturazione elettronica